CR: Leggi sui Casino' e il Gioco d'Azzardo, Dibattito generale


(ACON) Trieste, 18 gen - AB - Nel corso del dibattito generale, netta contrarieta' ai casino' e' stata espressa da Nevio Alzetta (DS). Ci sono argomenti ben piu' importanti per la societa' regionale, ma sono in lista d'attesa. La maggioranza si e' invece incaponita su questo argomento pur sapendo di non avere margini di intervento e ignorando i risvolti sociali.
Di negativi impatti per sicurezza e ordine pubblico derivanti all'aumento della criminalita' legata ai Casino' e al Gioco d'Azzardo ha poi parlato Giorgio Baiutti (SDI-Verdi). La legge sul Gioco d'Azzardo non e' inoltre proponibile perche' non abbiamo competenza specifica, la materia e' regolamentata da norme nazionali e ha implicazioni con il codice penale. Per Franco Brussa (CPR) e' singolare che la Giunta voglia difendere la specialita' con una battaglia legislativa di questo tipo. L'aumento dell'offerta turistica, senza un programma, rimane piu' una speranza e un'ambizione e per trattenere la fuga di capitali all'estero servono ben altre iniziative. Gli aspetti di carattere morale e sociale vengono comunque prima di qualsiasi ragionamento e sono i piu' importanti. Atto propagandistico piu' che politico. E' questo il giudizio di Lodovico Sonego (DS), che ritiene deboli le argomentazioni giuridiche e criticabile la scelta della maggioranza di sottrarre tempo al Consiglio regionale per discutere dei Casino' e il Gioco d'Azzardo invece di impiegarlo per affrontare questioni come sanita', assistenza, anziani, solo per citare alcune priorita'. Pietro Arduini (LN) ha difeso le scelte della maggioranza. Anche senza i Casino' e il Gioco d'Azzardo nella nostra regione troviamo mafia, malavita e riciclaggio di denaro sporco. Lo Stato incassa dal Gioco d'Azzardo, ma anche dalle lotterie che gestisce. Noi invece abbiamo un turismo che non se la passa bene e che cercheremo di aiutare, cosi' come altri settori che hanno bisogno di sostegno. Non abbiamo alcuna competenza, ha affermato Mario Puiatti (Verdi-SDI) anche se si tenta di far entrare i Casino' e il Gioco d'Azzardo nella materia del turismo, su cui abbiamo effettivamente potesta' legislativa. E' impensabile che la gestione Casino' e il Gioco d'Azzardo non sia pubblica e gli eventuali utili dovrebbero essere destinati esclusivamente a interventi in campo sociale e sanitario. E' difficile entrare nel merito di una legge provocatoria, ha poi detto Isidoro Gottardo (CPR), che divide la stessa maggioranza. Al di la' di tutto vi e' il rifiuto totale a questo modello di societa' che lo Stato ci sta proponendo, una societa' che sogna il banale, l'effimero, l'irreale trascurando i veri problemi, i drammi sociali, l'emarginazione. A giudizio di Enrico Gherghetta (DS) quella sui Casino' e il Gioco d'Azzardo e' una cattiva legge. Non ha un disegno strategico, non affronta e quindi non risolve i principali nodi legislativi. CR: Legge Casino, dibattito generale

http://www.regione.fvg.it Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia